Dialoghi di resilienza. Un confronto tra giovani ricercatori su temi, modelli e categorie interpretative per il governo del territorio.

-
Concluso
Dialoghi di resilienza. Un confronto tra giovani ricercatori su temi, modelli e categorie interpretative per il governo del territorio

Questo evento è in lingua italiana.
È possibile seguire l'incontro prenotandosi con Eventbrite cliccando sul bottone qui in basso. L'incontro sarà successivamente disponibile online nella pagina YouTube del dipartimento DIST.

Se guardiamo con un approccio critico alla letteratura internazionale e alle pratiche, la resilienza in rapporto al governo del territorio appare un concetto “ombrello” che richiama approcci multidisciplinari attorno ad una definizione ampia e sfocata. Sembra essere questa la forza del termine, ossia la capacità di richiamare e mettere a fuoco una metafora efficace, un’utopia semantica capace di costruire nuovi modelli di rappresentazione delle dinamiche territoriali al fine di innovare le politiche spaziali, in risposta ai cambiamenti globali in atto. In questa prospettiva la Tavola Rotonda intende riflettere sul concetto di resilienza nel dibattito italiano del governo del territorio a partire dai contributi di giovani ricercatori. L’incontro intende discutere luci ed ombre del paradigma della resilienza nelle teorie del planning e nel progetto di trasformazione, manutenzione e rigenerazione dei territori.

Partecipanti

Francesco Curci. Ricercatore a tempo determinato in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso il Politecnico di Milano (Dipartimento di Architettura e Studi Urbani), dove insegna Urbanistica. I suoi interessi di ricerca ruotano intorno a tre principali assi tematici: (i) l’abusivismo edilizio, quale fenomeno socio-spaziale che ha plasmato una parte consistente dei territori urbani, periurbani e costieri del Mezzogiorno contemporaneo; (ii) il concetto di seconda casa e il fenomeno del turismo residenziale nel contesto Euro-Mediterraneo; (iii) l’urbanizzazione regionale e i cambiamenti dell’urbano e delle loro implicazioni di policy nel contesto italiano. Nel ruolo di RTD-a, è incaricato del supporto alla direzione scientifica del Progetto DAStU Dipartimento di Eccellenza sulle “Fragilità Territoriali” (Miur 2018-2022). Recentemente ha curato il volume Risk and Resilience: Socio-Spatial and Environmental Challenges (con Sandro Balducci e Daniele Chiffi; PoliMI SpringerBriefs, 2020). Con Sandro Balducci, coordina il corso di interdottorato Approaches to Resilience: Social, Economic, Environmental and Technological Challenges of Contemporary Human Settlements (Politecnico di Milano).

Filippo Magni. Ricercatore a tempo determinato in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso l'Università Iuav di Venezia, Dipartimento di Culture del Progetto dove insegna nei corsi di Tecniche di pianificazione urbanistica e Spatial planning for climate change studio. La sua ricerca si focalizza sulla necessità di ridisegnare strumenti e politiche di pianificazione urbana attraverso lo studio dei sistemi di governance e di orientamento delle politiche pubbliche, riconosciuti come principali vettori in grado di indirizzare lo sviluppo urbano verso una maggiore resilienza al cambiamento climatico. È coordinatore dell’unità tecnica dei progetti INTERREG MED “COEVOLVE”, LIFE “MASTER ADAPT” e INTERREG Italia-Croatia “ADRIADAPT”. Dal 2019 è membro del collegio docenti del dottorato interdisciplinare “Environmental Sustainability and Wellbeing” dell’Università degli Studi di Ferrara e da febbraio 2021 fa parte del collegio docenti dedicato al percorso di dottorato attivato dall’Università IUAV di Venezia a supporto della redazione del PGT della Regione Friuli Venezia Giulia.

Anna Terracciano. Architetto e ricercatrice a tempo determinato in Tecnica e Pianificazione Urbanistica presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II (Dipartimento di Architettura dell’Università - DiARC), dove insegna Progettazione Urbanistica. Nella sua attività di ricerca ha partecipato a molti progetti tra cui: le “Mappe dell'Atlante dei Paesaggi” per il Piano Paesaggistico Regionale della Campania; la ricerca “Implementazione e valorizzazione della connettività urbana del MANN - Museo Archeologico Nazionale di Napoli”; il PRIN 2013/2016 “Re-cycle Italy. Nuovi cicli di vita per architetture e infrastrutture della città e del paesaggio”. Di recente ha pubblicato, oltre a diversi articoli e libri, il contributo Messina. Green and Blue Infrastructures for the re-urbanisation of the city (Springer, 2020). Attualmente è Assessore al Comune di Marigliano (NA) con deleghe alla pianificazione territoriale, rigenerazione urbana e ambientale, aree storiche e dello sviluppo produttivo, manutenzione della città.

Organizzatrici: Ombretta Caldarice e Elena Pede, Ricercatrici del DIST

Questo evento è in lingua italiana.
È possibile seguire l'incontro prenotandosi con Eventbrite cliccando sul bottone qui in basso. L'incontro sarà successivamente disponibile online nella pagina YouTube del dipartimento DIST.

Condividi

Altri eventi del DIST Fest