Mapping Party: Humanitarian OpenStreetMap Team

-
Concluso
Mapping Party: Humanitarian OpenStreetMap Team

Foto: Daniil Silantev - Unsplash

Per partecipare all'evento in presenza a Torino (17:00-20:00):
Prenota il tuo posto qui (è attiva una lista d'attesa per gestire le richieste oltre il limite massimo di capienza della sala).

Se vuoi semplicemente avere un’idea delle attività condotte da HOT e di come un Mapping Party può supportarle, segui l'evento online di 30 minuti (17-17:30):
Prenotati all'evento online

I Mapping Party sono eventi in cui ci si riunisce per socializzare, discutere e contribuire alla creazione di una cartografia gratuita a scala mondiale. È un evento comunitario conviviale, aperto a tutti, dove i nuovi arrivati sono sempre i benvenuti.

Mapping Party: Humanitarian OpenStreetMap Team

©OpenStreetMap contributors

Mapping Party: Humanitarian OpenStreetMap Team

©F4Map Data

Descrizione

Ogni anno, disastri in tutto il mondo uccidono quasi 100.000 persone e ne colpiscono direttamente altri 200 milioni. Dati cartografici di riferimento aggiornati e accessibili possono aiutare a cambiare questa situazione. Humanitarian OpenStreetMap Team (HOT) è un team internazionale dedicato al supporto delle azioni umanitarie nel mondo e allo sviluppo di comunità attorno a un progetto di cartografia libero e aperto (OpenStreetMap).

MapSwipe è un'app mobile open source che sta rendendo più coordinati ed efficienti gli sforzi per creare nuovi dati cartografici in tutto il mondo: utilizzando l'app, i volontari individuano dove si trovano le infrastrutture e le popolazioni in situazioni critiche, consentendo ai volontari che intendono contribuire a OpenStreetMap di concentrarsi solo sulle aree che necessitano veramente di essere cartografate.

Le organizzazioni internazionali e le ONG utilizzano HOT Tasking Manager per creare progetti di mappatura per le aree del mondo in cui i dati sono necessari per salvare o migliorare le condizioni di vita:

  • i volontari utilizzano le immagini satellitari di OpenStreetMap per tracciare edifici, strade e altre caratteristiche
  • volontari esperti controllano i dati prodotti per assicurarsi che siano di alta qualità
  • le organizzazioni umanitarie utilizzano tali dati per pianificare la risposta ai disastri e altre attività di sostegno alle popolazioni

Durante il mapping party, i partecipanti condividono principalmente idee e contributi, in maniera divertente e piacevole: sperimenteremo assieme metodi e strumenti per entrare a far parte di una comunità globale che sta cartografando i luoghi più vulnerabili ai disastri e alla povertà, al fine di sostenere gli aiuti umanitari e lo sviluppo sostenibile in tutto il mondo.

Speaker

Cristiano Giovando è un consulente internazionale nel campo della tecnologia e dei dati geospaziali. All'Humanitarian OpenStreetMap Team (HOT) gestisce lo sviluppo di OpenAerialMap, una piattaforma per la ricerca, la condivisione e l'utilizzo di immagini satellitari e di droni con licenza aperta. Lavora anche con altre organizzazioni come la Banca Mondiale e la Commissione Europea per applicare i principi degli open data e del software open source a sostegno della gestione del rischio di disastri e dei progetti umanitari.

Per partecipare all'evento in presenza a Torino (17:00-20:00):
Prenota il tuo posto qui (è attiva una lista d'attesa per gestire le richieste oltre il limite massimo di capienza della sala).

Se vuoi semplicemente avere un’idea delle attività condotte da HOT e di come un Mapping Party può supportarle, segui l'evento online di 30 minuti (17-17:30):
Prenotati all'evento online

Condividi

Altri eventi del DIST Fest